Luigi Gottardi - Raffaella Vaccari

Vai ai contenuti

Menu principale:

critica
 
L’Altrove
di Gigi Gottardi


Tutto così misterioso ma palpabile, concreto, quasi sfacciato. 
Tonalità soffuse, però....intime, raccolte, ma lo sguardo della Donna intenso, seducente, intelligente non lascia scampo. Sei proprio in questo mondo di sensi, sembra dirti, ma è solo la pellicola di altri mondi ed altre possibilità delicate ed invisibili. La luna ombreggiata della schiena, la perfetta sagoma e l'equilibrato volume della Signora in nero, donano estasi e passione. Il ragno e la spirale mantengono alta la forza ipnotica del quadro, l'elemento acqua che scaturisce fievole da un portone si concretizza in un robusto mare di passione. Manca l'elemento penetrante, tenuamente presente come sfondo...un accenno leggero e non essenziale. Un quadro giocato tutto sulle forze del femminile. Un quadro che mi esalta e mi fa sentire bene, perchè davanti al femminile il mio bisogno di evoluzione e di miglioramento si fa urgenza. Brava Raffaella, sei immensa. Smuovi forze antiche, doni euforia e pace, le due rive da cui muovono e ritornano le nostre intuizioni. Mi inchino. 

Gigi Gottardi
ottobre 2010
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu